Campionato del mondo F3A in Italia nel 2019.
Iniziative connesse.

Per inquadrare al meglio le problematiche relative alla presentazione in CIAM della candidatura dell’Italia per il Campionato del Mondo F3A 2019 si sono riuniti a Milano presso la sede dell’ACAME/FIAM i sigg. Mario Silvagni, già Contest Director del Campionato Europeo F3A e del Campionato del Mondo F3C svoltisi rispettivamente nel 2008 e nel 2011 a Calcinatello (Bs), Claudio Dorigoni responsabile delle risorse umane negli stessi campionati, Lillo Condello attuale presidente della STS e membro della CCSA dell’AeCI, Giorgio Baggiani, attuale Caposquadra F3A, Adolfo Peracchi, Chairman nei suddetti campionati e Paola Battaini segretaria di ACAME/FIAM.
Erano assenti, ancorché invitati, per varie ragioni Franco Antognazza, Luca Giannini e Gianluigi Giannoni che comunque fanno parte a pieno titolo di questo ambizioso progetto.
La riunione, iniziata alle 10 e terminata alle 16 con una breve interruzione per un buffet consumato in loco, è servita per mettere a punto la ROAD MAP ORGANIZZATIVA  relativa alla presentazione al PLENARY MEETING CIAM di Losanna del 2018 oltre ad impostare il piano operativo gestionale preliminare per il CdM stesso.
Sono state anche affrontate alcune idee rivolte al recupero della categoria F3A tramite iniziative da sviluppare nel 2018 gestite da ACAME/FIAM nell’ambito di un piano collaborativo e strategico con AeCI.
In primis, ACAME/FIAM intendono organizzare, nel mese di marzo p.v. un Corso Aggiornamento/Formazione per Giudici Nazionali ed Internazionali di F3A, al quale è prevista la partecipazione del Giudice Internazionale Peter Uhlig, Chairman del sottocomitato CIAM per l’F3A, la cui presenza è già confermata.
Al suddetto corso saranno benvenuti tutti i piloti F3A interessati, al fine di analizzare collegialmente anche attraverso voli dimostrativi i nuovi programmi F3A (P 19 – f19)  che andranno in vigore appunto dal 2018.
ACAME/FIAM organizzerà due delle tre gare di Campionato Italiano e valide anche come Coppa del Mondo, una a Calcinatello ed una a Merano, volute ed organizzate in Italia proprio come proposta per rilanciare la categoria e le stesse gare saranno valide anche come seconda e terza prova di Campionato Italiano mentre la prima, come indicato sul Calendario pubblicato sul sito dell’AeCI, si svolgerà a Lugo di Romagna.

1. segue

        Il cammino verso il CdM F3A del 2019 in Italia si fa sempre più interessante ed in attesa della definitiva decisone della CIAM nel Marzo prossimo, ACAME/FIAM stanno lavorando per porre i piloti F3A italiani ed i relativi giudici nella miglior condizione per la disputa delle gare di C.I. e quelle di Coppa del mondo del 2018.
        Ecco cosa mi ha risposto Peter Uhlig, chairman CIAM F3A, a proposito dell’annunciato Corso giudici in Italia per la presentazione, studio ed applicazione del nuovo regolamento internazionale F3A:
 
Dear Adolfo….
…..I'm glad that I can come to Calcinatello in March.
I think it will be the best to come by car. I will start on Friday March 23 morning and go back on Sunday afternoon.
We will have enough time to have some theoretical and some practical parts.
The seminar will be for judges and pilots. I hope we will have some pilots for practical training.
Somebody should be able to translate from English to Italian language.
I need a video projector (beamer) and a screen for projection of my PPT presentations.
I will also prepare some papers for practice.
Kind regards
Peter

(Caro Adolfo…
…..Sono felice di poter venire a Calcinatello a marzo. Penso che verrò in auto. Inizierò venerdì 23 marzo mattina e tornerò domenica pomeriggio. Avremo tempo sufficiente sia per la parte teorica che per quella pratica. Il seminario sarà per giudici e piloti. Spero che avremo alcuni piloti per l'addestramento pratico. Qualcuno dovrebbe essere in grado di tradurre dall'inglese all'italiano. Ho bisogno di un videoproiettore (proiettore) e uno schermo per la proiezione delle mie presentazioni. Preparerò anche dei documenti per la pratica.
Cari saluti.)

        Ci auguriamo quindi che  tutti gli interessati ne prendano nota in attesa che anche l’AeCI ci dia la sua autorizzazione e li invitiamo a seguirci su queste stesse pagine per ulteriori informazioni.

        Lo staff della FIAM/ACAME si unisce a Peter Uhlig per inviare a tutti voi eal le vostre famiglie i migliori auguri per le prossime festività.

Adolfo Peracchi

2. segue

Il 31° Campionato del Mondo F3A è stato assegnato all’Italia

      Dopo varie vicissitudini, legate anche alla particolare situazione in cui versa il NAC italiano AeCI, ieri 28 maggio 2018 la CIAM, nella riunione dei Delegati che si è tenuta a Losanna presso il Museo Olimpico ha approvato la proposta dell’Italia di organizzare a Calcinatello (Bs) il

31° Campionato del Mondo F3A dall’1 al 11 agosto 2019

 

      E’ stato un percorso lungo e faticoso con un mucchio di ostacoli e difficoltà che però siamo riusciti a superare e, come abbiamo scritto al Presidente della CIAM Antonis Papadopoulos ed al Chairman F3A Peter Uhlig qualche giorno addietro  “All is well that ends well ! “ ….. tutto è bene quel che finisce bene!
      Questo Campionato è un importante riconoscimento che la comunità internazionale e la CIAM hanno tributato all’Italia, e di conseguenza alla FIAM®, per l’impegno profuso da decenni a favore dell’aeromodellismo nazionale ed internazionale come anche i vari Campionati organizzati negli anni stanno a dimostrare:

 
PreAerolimpic 
Bresso (MI) 1990
   
CdE F3A
Calcinatello (BS) 2008
CdM F3C
Calcinatello (BS) 2011

      Ora però occorre rimboccarsi le maniche e recuperare il tempo perduto in quisquiglie, disquisizioni, bagatelle varie perché l’impegno che ci attende è veramente notevole, tenuto anche conto che a Calcinatello, dopo la “svogliata” partecipazione al CdM F3A organizzato nel 2017 in Argentina, è previsto l’arrivo di un numero eccezionale di Squadre, di Concorrenti, di Team Manager, di Helper e di Supporter ma anche di tanti, tantissimi appassionati di aeromodellismo che per anni, dopo l’allontanamento della FIAM® dalla gestione agonistica legata all’AeCI, hanno dovuto accettare situazioni gestionali a dir poco imbarazzanti.
      Rivolgiamo quindi un appello a tutti gli appassionati di F3A e a tutti coloro che vogliono vivere semplicemente un momento sportivo irripetibile affinché si prenotino presso la FIAM® per affiancarsi agli storici organizzatori del prossimo Campionato Mondiale a Calcinatello e per contribuire quindi direttamente alla ottima riuscita dell’evento.
      Insomma vorremmo che tanti di noi, tantissimi di voi possano dichiarare con orgoglio: “io c’ero”!
      Va da sé che tutti, FIAM o non FIAM, saranno bene accetti perché questo è un momento eccezionale e credo irripetibile in quanto ancora una volta sarà l’Italia aeromodellistica sotto i riflettori internazionali per l’organizzazione di un grande evento agonistico e per la riuscita di una grande festa dell’aeromodellismo alla quale non si può e non si deve mancare.

     La prima collaborazione che chiediamo è di partecipare quindi al

Concorso per la scelta del logo

per il CDM F3A 2019 così come abbiamo fatto in tutte le occasioni precedentemente segnalate.

Regole partecipative:

  1. il marchio deve essere circolare ed in formato vettoriale/PDF
  2. il marchio deve essere a colori
  3. il marchio deve contenere i loghi di AeCI, FIAM® ed  ACAME come questi:
 
  1. il marchio deve contenere la scritta 31° Campionato del Mondo F3A,
    la data di effettuazione (01-11 agosto 2019) e l’ubicazione (Calcinatello (Bs) – Casa Bianca – Italia)
  2. il progetto deve pervenire in FIAM® entro il 30 giugno p.v.
  3. il marchio diviene di proprietà della FIAM®
  4. la scelta verrà fatta,  a suo insindacabile giudizio, da parte dal comitato giudicante nominato dalla FIAM®
  5. la scelta da parte della giuria verrà comunicata entro il 15 luglio p.v.
  6. la FIAM® potrà apportare qualsiasi modifica al bozzetto del marchio anche senza preavvisare il relativo autore
  7. i partecipanti lo fanno per propria scelta e non potranno accampare diritti di alcun genere

      A tutti coloro che parteciperanno a questo Concorso verrà assegnata l’attestazione di partecipazione mentre ai primi tre classificati verrà assegnato un premio particolare in corso di scelta.

 Adolfo Peracchi

3. segue

31° Campionato del Mondo F3A in Italia

     Pubblichiamo la presentazione integrale che il sig. Lillo Condello, rappresentante Italiano in CIAM, ha esposto direttamente il 28 aprile u.s. ai 34 delegati internazionali presenti a Losanna per supportare la proposta organizzativa dell’Italia per il 31° Campionato del Mondo F3A che si terrà a Calcinatello (BS) dal 1 al 11 agosto 2019.
     Come si può notare il documento esplicita che ACAME, e cioè l’Aero Club Aeromodellistico Milano Est, e  FIAM®, e cioè la Fabbrica Italiana Associazioni Modellistiche, hanno collaborato strettamente con AeCI per ottenere dal consesso internazionale l'organizzazione di questo 31° Campionato Mondiale F3A e che tutti i marchi sportivi specifici italiani per un evento di questo genere, come quello di AeCI e del CONI, compaiono in unione a quelli di ACAME e di FIAM, e ciò su tutte le pagine del documento.
     Nel ringraziare quindi il Commissario Straordinario Avv. Pierluigi Matera per il contributo dato nella gestione di questo particolare momento sportivo, piace sottolineare che l’Italia ha ottenuto a Losanna l’approvazione ad effettuare il CdM F3A 2019 all’unanimità, a dimostrazione che quanto fatto nei precedenti eventi internazionali, che l’essersi proposti nel 2016 in sostituzione del Qatar, che l’accollarsi in toto un così importante impegno operativo e finanziario ha permesso di ottenere per l’Italia aeromodellistica  un altro grande riconoscimento a livello internazionale.
     Ci fa piacere altresì sottolineare che il messaggio che proviene da questo documento è forte e chiaro: l’aeromodellismo in Italia può ripartire con il piede ed il passo giusto e che le polemiche, le ripicche, i divieti, le scorrettezze, le invidie, le offese appartengono ormai ad un’altra era.
     La F3A italiana, che viene considerata la punta di diamante dell’aeromodellismo, intesa come atleti, giudici, dirigenti, organizzatori e semplici appassionati, ha quindi la possibilità, complice questo straordinario evento, di rinnovare i fasti sportivi ai quali eravamo abituati.
     La FIAM/ACAME si unisce quindi con tutte le proprie componenti al caposquadra Giorgio Baggiani, al Presidente della STS Lillo Condello, al giudice internazionale Gianluigi Giannoni ed a quant’altri hanno a cuore la categoria per supportare con i fatti (stage, gare, corsi, ecc.) questa nuova primavera.

Adolfo Peracchi

4. segue

31° CDM F3A 2019

     Come tutte le storie che si rispettino anche quella del 31° CdM F3A 2019 ha avuto un percorso accidentato, e soprattutto tante sfaccettature interessanti da raccontare....
     Partita con la richiesta specifica fatta dal Chairman F3A Peter Uhlig direttamente alla FIAM® per il tramite del Giudice Internazionale Gianluigi Giannoni durante il CdM di categoria dello scorso anno, richiesta alla quale abbiamo risposto subito in modo positivo, come pure era accaduto nel 2016 per sostituire il Quatar che aveva rinunciato, l’avventura è continuata con l'approvazione da parte dell'AeCI nella persona dell'allora Presidente, architetto Giuseppe Leoni.
     Sembrava tutto fatto ed anche troppo facile....ma….
     Infatti mentre i rapporti tra la FIAM® e l'Aero Club d'Italia si stavano pian piano normalizzando dopo anni di difficoltà con il preciso scopo di cercare di risollevare le sorti dell'aeromodellismo italiano agonistico e non, attualmente in grandi difficoltà, ecco arrivare il commissariamento dell'Ente ad interrompere ogni attività.
     Il blocco operativo che si è creato all'interno dell'AeCI ha creato un vero e proprio caos nel settore sportivo soprattutto perché l'allora Direttore Generale non ha potuto, o voluto, sbloccare la situazione e permettere quindi lo svolgimento delle attività programmate soprattutto di quelle più importanti come è un CdM F3A con le relative correlazioni imprescindibili quali il Corso Giudici, le gare di campionato, quelle di Coppa del mondo, ecc.
     L'enorme incertezza ormai imperante ha fatto sì che ACAME/FIAM® decidessero di rinunciare  all'organizzazione di questo evento prestigioso e ovviamente ciò è stato  comunicato all'Ente lo scorso 19 gennaio.
     Per 2 mesi tutto rimane silente, il Campionato non si farà e l’attività agonistica continua ad essere  bloccata  e, mentre gli organizzatori internazionali si disperano per cercare di risolvere il grave vuoto venutosi a creare, quelli italiani cercano di capire per quale motivo tutto, in Italia,  deve essere sempre così complicato.
...... ma poi, a riprendere in mano le redini della situazione, ecco comparire il Commissario Straordinario con tutto ciò che questa nomina comporta.
     Ovviamente anche per lui non è stato semplice entrare a conoscenza di tutto ciò che esisteva in Aero Club e di tutte le pratiche che erano ferme sui vari tavoli in attesa di approvazione per cui quando ha saputo della nostra rinuncia all'organizzazione mi ha immediatamente contattato e convocato a Roma per poterne parlare di persona, operazione chiaramente volta anche a  non perdere l’organizzare di un evento così importante e basilare per tutto il nostro mondo aeromodellistico ma anche per l’Italia sportiva che già aveva rinunciato all’organizzazione delle Olimpiadi.
     Poiché l’argomento era senz'altro molto importante a questo incontro ho preferito partecipare con tutte le persone che collaborano con me da anni e quindi anche all'organizzazione di questo evento e cioè il Presidente di ACAME, Antonino Villari, il Giudice Internazionale Gianluigi Giannoni, il Vice Presidente FIAM ed ex Presidente ACAME Roberto Leoni e la Segretaria FIAM e ACAME Paola Battaini mentre mancava per questioni tecniche solo Claudio Dorigoni, totem dell’organizzazione degli eventi FIAM/ACAME.
     Il colloquio con il prof. Pierluigi Matera è stato interessante, franco e costruttivo perché non ha riguardato solo l'evento CdM F3A ma ha spaziato su tutta l'attività aeromodellistica nel suo insieme suscitando quindi la massima attenzione del prof. Matera anche perché abbastanza a digiuno in materia.
     Dopo quasi tre ore di colloquio ci siamo lasciati in buona armonia, con le idee più chiare ma soprattutto convinti che questo Campionato del Mondo organizzato da ACAME/FIAM® in accordo con l'AeCI sarebbe riuscito a risvegliare l'interesse, il rispetto e la disponibilità verso l'aeromodellismo agonistico nazionale.
     La prima conseguenza dell'incontro a Roma è stata l'emissione del documento, poi pubblicato sui siti di ACAME/FIAM®, concordato col Commissario Straordinario, che il Presidente della STS Lillo Condello ha presentato a Losanna al Bureau Meeting della CIAM il 28 aprile u.s. e che i Delegati Internazionali presenti hanno votato all'unanimità.
     Il connubio FIAM®, ACAME ed AeCI ha quindi prodotto questo importante evento non solo per l'Italia e tutti gli aeromodellisti italiani ma anche per quelli internazionali, e scusate se è poco!!!
     La valutazione definitiva da parte della CIAM che riguarderà più che altro la scelta dei giudici e la logistica connessa avverrà a fine novembre 2018 ma poiché la designazione è ormai definitiva da tempo ci siamo messi all'opera in quanto una simile organizzazione richiede tempo, denaro e soprattutto coesione in quanto solo se uniti si vince, mentre divisi si perde!
     Ovviamente c'è ancora tanto da fare, siamo appena partiti, però la soluzione di alcuni problemi già avviata dal Commissario mi da la sensazione e la speranza che la strada sia quella giusta e che il finale sarà di grande soddisfazione per tutti.
     Buon lavoro dunque a tutti coloro che credono nel ritorno di un grande aeromodellismo in Italia!

Adolfo Peracchi

5. segue

31° Campionato del Mondo F3A
Calcinatello 1-11 agosto 2019

     L’organizzazione del 31° Campionato del Mondo F3A prosegue alacremente con sopralluoghi, riunioni, accordi, contatti, ecc., e mi fa piacere, ogni tanto, farne il resoconto in maniera tale che tantissimi di voi possano sentirsi ancor più partecipi di questo straordinario evento e magari fornirmi qualche suggerimento.
     E’ indubbio che il servizio più importante in un CdM F3A che gli organizzatori devono fornire ai presenti ma anche a chi sfortunatamente non potrà partecipare è la gestione dei punteggi, argomento molto delicato e anche fonte di problemi.
     Per questo stiamo trattando con il sig. Roland Poidevin, titolare della ditta francese RP Consultant, la gestione dei punteggi attraverso una soluzione attuale, tecnologica e soprattutto già sperimentata con successo sia nel Campionato del mondo F3A svoltosi in Argentina che in quello F3P a Strasburgo.

Macintosh HD:Users:fiam:Desktop:20430132_1649790735033799_7933402346242764186_n.jpg

     L’azienda francese, che dovrebbe essere presente con i suoi tecnici a Calcinatello, dovrebbe fornirci 22 specifici computer, uno per ogni giudice di sedia, in modo che ognuno di loro possa registrare direttamente il punteggio sullo speciale  tablet in dotazione anziché  dettarlo agli scrivani con tutti i problemi che ciò comporta.
     Stiamo infatti elaborando un sistema  cosiddetto in linea attraverso il quale i dati digitati dai giudici andranno direttamente al centro operativo della RP via WIFI posto sulla pista principale che li elaborerà e li invierà, oltre a stamparli su supporti cartacei, su due maxi schermi, l’uno  posizionato sul campo di gara ed l’altro all’interno del ristorante Casa Bianca in modo che più gente possibile possa consultarli.
     Contemporaneamente dovrebbero essere inseriti sul sito Web della FIAM® e di ACAME, per un consulto mondiale via Internet.
     È un progetto ambizioso e, parrebbe, anche più efficiente di quello provato nei precedenti campionati ma, si sa, la tecnologia elettronica non ha limiti se non il costo che  ovviamente sarà notevole e per il quale l’AeCI ha già dichiarato più volte che non ha fondi disponibili.
     Con questo sistema potremo rinunciare agli “scrivani”, di sempre difficile reperimento anche perché l’impegno è gravoso e per di più assai noioso, ma di contro oltre al costo dei 22 tablet, che non è poco, dovremo affrontare quello dei due maxi schermi, dei caricabatterie Lipo, dei tecnici, ecc.
     L’ultimo sopralluogo effettuato recentemente a Calcinatello ha confermato l'impossibilità di usufruire del terreno utilizzato nel CdM F3C 2011 per la seconda pista in quanto le piante esistenti in testata ormai hanno raggiunto altezze  tali da influenzare notevolmente  il volo dei modelli. E come risaputo in Italia tagliare le piante è peggio che evadere le tasse….
     Fortunatamente a Calcinatello lo spazio non manca e quindi attraverso il proprietario della Casa Bianca stiamo trattando l’affitto di un grosso appezzamento di terreno, con le stesse caratteristiche e lo stesso orientamento della Pista A, ad essa parallela ed a distanza maggiore della precedente, con in più la possibilità di sistemare i gazebo dei concorrenti, il parcheggio auto ed i servizi correlati a ridosso del bosco, permettendo così di sfruttarne la ventilazione e la frescura ... nel caso si ripetesse un'estate come quella del 2011.......!
     Anche regole e leggi vigenti andranno rispettate e seguite: per questo importante evento infatti abbiamo previsto di chiedere il Notam - ATM05 - cosa che abbiamo richiesto, ed ottenuto, anche per la Manifestazione Heliday FIAM/VARIO che si terrà sempre a Calcinatello, organizzata come al solito da FIAM/ACAME, il prossimo 30 giugno e 1° luglio e dove si sono già iscritti ben 40 piloti, tra italiani e stranieri.
     Sarà anche questo uno spettacolo importante che aprirà sull’aeromodellismo un’altra serie di potenti riflettori che starà poi a tutti noi sfruttare correttamente per ottenere i risultati sperati.
     Non mancate quindi al primo “HELIDAY FIAM – VARIO ITALIA” in programma a Calcinatello (BS) il 30 giugno e 1 luglio p.v. e per il quale il timer inserito nel file “Heliday FIAM” sul sito FIAM, al momento in cui scrivo, indica che mancano solo 38 giorni, 9h, 16m e 20s.

Adolfo Peracchi

6. segue

Campionato del Mondo F3A 2019 a Calcinatello
Iniziative connesse

   Il Comitato Esecutivo del CdM F3A 2019 (CE CdMF3A 2019)  ha impostato da tempo la  gestione dell’evento che si svolgerà in Italia dal 1 al 11 agosto 2019 e con l’aiuto di Peter Uhlig, il responsabile mondiale della F3A, ha portato a termine le iniziative indicate qui di seguito in attesa che il Bureau della CIAM approvi definitivamente il programma operativo nella riunione che si terrà a Losanna il prossimo dicembre.
   Ecco l'elenco delle decisioni più interessanti:

  1. individuazione dello staff organizzativo, circa 40 persone, che nel periodo di gara presteranno la loro opera per quasi 15 giorni direttamente a Calcinatello. Preferenza per coloro che sono  esperti di F3A e che conoscono l’inglese;
  2. stipula degli accordi in esclusiva con il proprietario del comprensorio sportivo Casa Bianca a Calcinatello per l’uso, per almeno 30 giorni, del sito di volo con tutti gli accessori connessi,
  3. individuazione, con acquisizione in esclusiva, del sito della seconda pista di volo che non sarà quella usata nel 2011 per il CdM F3C ma una nuova zona agricola posta parallelamente e a distanza di oltre 600 mt. da quella principale e che prevede alle sue spalle un'ampia zona di bosco, ottima per il parcheggio auto e la zona box in ombra, memori che nel 2011 in quel periodo la temperatura durante il giorno era salita ad oltre 40°,
  4. individuazione delle piste di supporto per gli allenamenti dei concorrenti partecipanti al 31° CdM F3A,
  5. individuazione dei fornitori dei servizi connessi quali i servizi igienici volanti, le autolettighe, il pattugliamento di vigilanza, ecc.
  6. controllo e sostituzione delle attrezzature già esistenti per la miglior disputa del campionato tra i quali cartelli indicatori, postazione informazioni, podio, altoparlanti, pennoni alza bandiera, ecc.
  7. individuazione e confronto con le autorità locali competenti tenuto conto che il Sindaco di Calcinato, che tanto ci ha aiutato nel precedente campionato del mondo, proprio all’inizio del 2019  giungerà a fine mandato,
  8. scelta della sistemazione alberghiera per giudici e staff (ca 70 persone), individuazione del sistema di trasporto collettivo per i giudici, gestione rapporti, ecc.,
  9. individuazione e scelta del programma correlato alla disputa del Campionato come conferenza stampa presso il Comune, welcome concorrenti, majorettes, banda musicale, pattuglia acrobatica, gita sociale ed altro ancora,
  10. scelta preventiva, in accordo con Peter Ulight, dei componenti la  Giuria FAI che saranno 3, oltre ad una riserva, della Giuria di gara, che saranno 20 oltre ad una riserva, in base al criterio di scelta tecnico e geopolitico che deve tener  conto dell’obbligo di avere in loco almeno 6 extraeuropei.

   Alla ripresa dopo la pausa estiva, la Commissione ha individuato nel sig. Stefano Corno della Bottega Creativa il vincitore del Concorso per la scelta del Logo, logo che è in corso di definizione in quanto Peter Uhlig ci ha fornito recentemente le ultime direttive della FAI in merito a questo elemento identificativo del Campionato del Mondo F3A che pur essendo organizzato da ACAME/FIAM per conto del NAC italiano, è di pertinenza della FAI.
   Nell’applaudire Stefano Corno per la sua professionale opera nella quale ha profuso una forza comunicativa eccezionale, non possiamo non ringraziare coloro che ci hanno inviato i loro progetti, anch’essi di tutto rispetto.

Il Comitato Esecutivo CdM F3A 2019

7. segue

Campionato del Mondo F3A 2019 a Calcinatello
Iniziative connesse

Stefano Corno, titolare della  Bottega Creativa, è una vecchia conoscenza della FIAM®/ACAME. Infatti già in occasione del CdM F3C che FIAM®/ACAME hanno organizzato nel 2011 a Calcinatello aveva predisposto la cartolina per lo speciale annullo filatelico di quel Campionato.
Anche questa volta ha voluto regalarci la sua arte consegnandoci l’esecutivo del logo del CdM F3A 2019, assegnandone molto gentilmente la proprietà alla FIAM/ACAME, che ci fa piacere presentarvi in anteprima:

A differenza degli ultimi due Campionati il logo non avrà la forma circolare

                          

ma un rettangolo quasi a ricordare quello predisposto dal compianto Dino Pelizza per


l’organizzazione  delle “Terze Aerolimpiadi di Aeromodellismo” programmate a Bresso (MI) nell’agosto 1991 sotto la regia della AAM, l’Associazione Aeromodellisti Milanesi e cioè della SAL, Sezione Aeromodellistica Locale dell’Aero Club di Milano che avevo creato nel 1985 per gestire gli oltre 700 aeromodellisti iscritti....... quasi a chiudere un cerchio organizzativo durato ben 35 anni!
La grafica è a posto! Adesso vediamo come va avanti l'organizzazione del 31° Campionato del Mondo F3A per cui riportiamo di seguito i nuovi appuntamenti che ormai si succedono a ritmo serrato:

8. segue